Fake news e giornalismo di pace ….parliamone con Annachiara Valle

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Mercoledì 21 Febbraio 2018

ore 21:00 presso l’Oratorio

Già incontrata in diverse occasioni a Castenedolo, Annachiara Valle, è giornalista di Famiglia Cristiana, vaticanista, ha lavorato nella redazione esteri di Avvenire e per la Rai di Milano, è esperta in terrorismo e scrittrice di molti libri (l’ultimo pubblicato nel 2013 Santa malavita organizzata).

Abbiamo invitato Annachiara in occasione della 52ma giornata mondiale delle comunicazioni sociali, un incontro che ci aiuta a comprendere ed approfondire il messaggio del Santo Padre Francesco su come l’uomo può fare un uso distorto della facoltà di comunicare.

La comunicazione è sempre più veloce e all’interno di un sistema digitale dove spesso assistiamo a fenomeni di “notizie false”, le cosiddette fake news
Notizie infondate, basate su dati inesistenti o distorti, mirate a ingannare e persino a manipolare il lettore ! Perchè risultano così efficaci ? Perchè e quali sono le difficoltà necessarie a svelare e a sradicare queste informazioni ?  La disinformazione è quindi lo screditamento dell’altro ?

Avremo modo di scoprire se e come il miglior antidoto contro le falsità non siano le strategie, ma le persone: persone, che sono pronte all’ascolto e attraverso la fatica di un dialogo sincero lasciano emergere la verità.

La via d’uscita dal dilagare della disinformazione è quindi la responsabilità ? I giornalisti, veri custodi delle notizie, sono tenuti ad essere responsabili nell’informare e svolgere quindi una vera e propria “missione” che possa promuovere un giornalismo di pace, un giornalismo ostile alle falsità un giornalismo fatto da persone per le persone e come servizio a tutte le persone, specialmente a quelle che non hanno voce.

Annachiara ci farà comprendere come fare un giornalismo impegnato e a indicare soluzioni alternative alle escalation del clamore e della violenza verbale.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *