12 febbraio 2017

Commissione Carità e Sociale

“Perché nessuno resti indietro”…

Attualmente i membri di tale Commissione sono :

Saletti Manuel ( referente ) tel. 333.2903796
Benigni Roberto
Castelli Sr. Antonietta
Lazzaroni Flora
Lombardi Giuseppe
Roncalli Beatrice
Saletti Silvia
Scalvini Alice

L’obiettivo che la commissione si propone è quello della comunione: “nessuno deve rimanere escluso”! Per questo si impegna ad avere un’attenzione particolare verso i più bisognosi, con lo sguardo rivolto alle ‘sette opere di misericordia corporali e spirituali’. *

L’impegno è quello di favorire la comunicazione tra le varie realtà di volontariato con uno sfondo sociale che operano all’interno del nostro paese, attraverso gesti concreti di vicinanza e aiuto. Pensiamo ai numerosi ammalati, alle persone sole, alle famiglie di carcerati, alle famiglie disagiate, ecc …

Tutti i membri della commissione, infatti, operano in varie realtà di volontariato, all’interno, e non, della nostra stessa Comunità, attraverso varie forme di vicinanza con obiettivi in diversi che convergono, però, in un unico grande obiettivo: “aiutare ed ascoltare il prossimo”.

Un esempio, tra i tanti, può essere:

l’AFFIDO A VICINANZA, il progetto promosso dalla Parrocchia in collaborazione con la Caritas parrocchiale, si propone di:

  • prestare attenzione a situazioni di povertà effettivamente presenti nella nostra comunità;
  • stabilire relazioni umane sempre più solide e lottare contro l’indifferenza
  • sviluppare nuove forme di volontariato.

Seguendo gli stessi principi delle ‘adozioni a distanza’, l’affido a ‘vicinanza’ indica una risposta alle speranze e alle attese di quelle situazioni di disagio economico e sociale che “qui e ora” incontriamo nel nostro territorio, chiamando famiglie a fare strada con altre famiglie.

In tal merito, chi volesse maggiori informazioni, può contattare la Caritas Parrocchiale.

Come avrete capito, lo scopo della commissione è proprio quello di essere propulsori di tutte le varie forze di volontariato esistenti sul territorio, parrocchiali e non, idealmente legate da un filo rosso conduttore che le porti alla realizzazione di un’ unica sfida: “essere segno di comunione”.

* Opere di misericordia spirituali:

  1. consigliare i dubbiosi;
  2. insegnare agli ignoranti;
  3. ammonire i peccatori;
  4. consolare gli afflitti;
  5. perdonare le offese;
  6. sopportare pazientemente le persone moleste;
  7. pregare Dio per i vivi e per i morti;

* Opere di misericordia corporali:

  1. dar da mangiare agli affamati;
  2. dar da bere agli assetati;
  3. vestire gli ignudi;
  4. alloggiare i pellegrini;
  5. visitare gli infermi;
  6. visitare i carcerati
  7. seppellire i morti

Di seguito le Associazioni presenti nella nostra Parrocchia con informazioni riguardanti l’operato ed i riferimenti per poter partecipare attivamente alle iniziative :